Cuidado con lo que subìs a internet
  • Copyright: N2H4 - Propellente per la mente

Navigando sulla rete ed in special modo nei social network si trovano sempre più spesso post di genitori super contenti che pubblicano le foto dei propri figli o di altri minori senza capirne realmente la pericolosità

Non ci sentiamo affatto bacchettoni ma  crediamo fortemente che l'informazione giusta e diretta possa essere più utile di mille discussioni o opere di convincimento e così abbiamo deciso di pubblicare questo video.
  

Le insidie sono molteplici non solo per i minori ma anche per i genitori che, di solito, sono i primi ad essere indagati, i primi ai quali viene sequestrato il o i dispositivi per le perizie e i primi a doversi giustificare se le foto dei propri figli sono state usate in siti pedopornografici o come back door per questi.

E purtroppo non siamo i soli a pensarla così, Valentina Sellaroli del Tribunale per i minorenni di Torino, sostiene che la pubblicazione e condivisione online delle foto dei propri bambini sia pericolosa.

Se volete un approfondimento potete leggere questi due articoli:

La Repubblica - Non pubblicate su Facebook le foto dei vostri figli (2015)
Famiglia Cristiana - Pedofilia, occhio ai social network (2012) datato ma pur sempre attuale.


SOCIAL


 

Ne vuoi sapere di più?

Scrivi qui la tua email, ti contatteremo noi quanto prima e verrai inserito nelle newsletter in occasioni di:
sconti particolari, offerte speciali, eventi e social discussion.